Rovescio il canto

Ho rovesciato il canto sopra muri di follia

come una rete che tutto tiene insieme.

Ho danzato su fili di lana e camminato sul soffitto,

rincorso un giorno di sole

e mangiato un cesto di fragole.

Senza il vestito adatto.

Senza la maschera giusta.

Non mi servivano che lunghe braccia

per pensare al mondo,

che un corpo più forte

per sostenere il cielo.

Robi Mui
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...